Castello Monaci

MARU Negroamaro Salento IGT

€ 8,00

Quantità

[[quantity]]
corposo, intenso, speziato

Maru è stato uno dei primi prodotti di Castello Monaci; è un monovitigno basato su uno dei più importanti autoctoni del territorio: il Negroamaro. È aperta una diatriba sul significato del nome del vitigno: qualcuno ritiene che sia la ripetizione della parola nero in due lingue: “niger” in latino e “mavros” in greco; altri affermano che amaro indichi quel senso erbaceo e spesso un po’ ruvido del retrogusto del vino. Maru nel dialetto salentino significa “severo”, “scuro” per una certa austerità che il vitigno stesso tende ad esprimere.

Colore

Annata

2018

Formato

Bottiglia 750 ml

  • Denominazione
    Igt/Igp
  • Regione
    Puglia
  • Vitigno
    Negroamaro
  • Gradazione
    13% Vol.
  • Abbinamento
    Carni rosse, Formaggi, Selvaggina

Descrizione

Maru è stato uno dei primi prodotti di Castello Monaci; è un monovitigno basato su uno dei più importanti autoctoni del territorio: il Negroamaro. È aperta una diatriba sul significato del nome del vitigno: qualcuno ritiene che sia la ripetizione della parola nero in due lingue: “niger” in latino e “mavros” in greco; altri affermano che amaro indichi quel senso erbaceo e spesso un po’ ruvido del retrogusto del vino. Maru nel dialetto salentino significa “severo”, “scuro” per una certa austerità che il vitigno stesso tende ad esprimere.

Vinificazione e affinamento

La vendemmia avviene manualmente nelle prime ore del mattino durante la seconda decade di settembre. Dopo essere state pigiate, le uve fermentano a temperatura controllata in serbatoi di acciaio con macerazione di 10 giorni e rimontaggi programmati. A fermentazione malolattica ultimata, una parte del vino matura per 6 mesi in barrique francesi di secondo e terzo passaggio, mentre la restante parte resta in acciaio.

Provenienza

Vigne coltivate ad alberello pugliese e a cordone speronato. Terreni argillosi profondi e asciutti con presenza di calcare tufaceo. Hanno una resa media di 80 quintali per ettaro.

Note di degustazione

Colore rosso rubino-granato; al naso, si presenta con un profumo molto intenso ed armonico, con note che ricordano la macchia mediterranea e l’eucalipto e un sentore di piccoli frutti a bacca nera e tabacco. In bocca, ha un sapore pieno, sapido, minerale e vellutato anche se leggermente amarognolo, rotondo e di ottima struttura.

Grado di zucchero

Molto secco Secco Medio Dolce

Consumo ideale

4-5 Anni

Conservazione ottimale

Bottiglie coricate al fresco e al buio

Temperatura di servizio

16°C

Bicchiere consigliato

BALLON

Si consiglia con

Abbinamento perfetto con spezzatino di cavallo al sugo; molto consigliato con pasta (sagne ‘ncannulate), polpette al sugo, zuppa di ceci, carni rosse arrostite o in umido (agnello e capretto).

Lo hanno apprezzato
Competizione/Guida
Riconoscimento
Annata
BIBENDA Fondazione Italiana Sommelier 2018
2016
I VINI DI VERONELLI Luigi Veronelli 2018
2016
Castello Monaci

Castello Monaci

Tra ulivi rigogliosi, vigneti e due mari risplende il sole. Alle porte di Salice Salentino trovano spazio i vigneti e la cantina di Castello Monaci, una tenuta i cui tratti si fondono con le linee del magico luogo in cui sorge. Una terra dalle geometrie peculiari e innumerevoli figure che rappresentano la natura, da dove nascono prodotti unici.

Prima volta?

RICEVI

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere promozioni esclusive e novità prodotto. Ottieni subito 10€ di sconto sul tuo primo acquisto!


Questo campo è obbligatorio

*Potrai disiscriverti in ogni momento grazie al link presente in ciascuna newsletter che ti invieremo settimanalmente