Castello Monaci

PILUNA Primitivo Salento IGT

€ 10,00

Quantità

[[quantity]]
corposo, intenso, speziato

Ottenuto dal vitigno omonimo, il cui nome è verosimilmente legato al ciclo biologico anticipato, il Primitivo è un vino dal colore intenso e un profumo inconfondibile, che colpisce già al primo sorso. “Piluna” è un Primitivo di corpo e solida struttura, con un ampio profumo fruttato e un sapore morbido e concentrato.

Colore

Annata

2019

Formato

Bottiglia 750 ml

  • Denominazione
    Igt/Igp
  • Regione
    Puglia
  • Vitigno
    Primitivo
  • Gradazione
    14% Vol.
  • Abbinamento
    Carni rosse, Formaggi, Selvaggina

Descrizione

Pilùna è un monovarietale di Primitivo. Siamo pochi chilometri fuori dalla
DOC primitivo di Manduria, pertanto Pilùna rientra nel disciplinare del IGT
Salento. Il nome primitivo deriva da “primo nativo” in quanto è la prima
varietà a bacca rossa ad essere pronta per la vendemmia. Il nome Pilùna indica gli antichi contenitori tufacei nei quali si usava conservare olio e vino.

Vinificazione e affinamento

La vendemmia avviene, in parte manualmente e in parte a macchina, nelle prime ore del mattino durante la prima decade di settembre. Dopo essere state pigiate, le uve fermentano a temperatura controllata in serbatoi di acciaio con macerazione di 14 giorni e rimontaggi programmati. A fermentazione malolattica ultimata, una parte del vino matura per 6 mesi
in barrique francesi di secondo e terzo passaggio, mentre la restante parte
resta in acciaio.

Provenienza

Salice Salentino (Lecce). Vigne coltivate ad alberello pugliese e a cordone speronato su terreni argillosi profondi
e asciutti con presenza di calcare tufaceo; la resa media è di 80 quintali di uva per ettaro.

Note di degustazione

Colore rosso-porpora scuro; al naso, si avverte un ampio profumo di frutta rossa matura (prugne e ciliegie) e confettura di amarena e marasca, sfuma,
inoltre, sul floreale con viola e spezie, sentori di pepe e di vaniglia con ricordi di macchia mediterranea. In bocca, ha un sapore morbido e concentrato, caldo, giustamente tannico, buona struttura e buona persistenza con un finale che ricorda la confettura di piccoli frutti rossi e liquirizia.

Grado di zucchero

Molto secco Secco Medio Dolce

Consumo ideale

5 Anni

Conservazione ottimale

Bottiglie coricate al fresco e al buio

Temperatura di servizio

16°C

Bicchiere consigliato

BALLON

Si consiglia con

Carni rosse arrostite o brasate, selvaggina, formaggi stagionati, primi piatti al sugo saporiti.

Lo hanno apprezzato
Competizione/Guida
Riconoscimento
Annata
BERLINER WINE TROPHY 2019
Gold Medal
2017
WEINWIRTSCHAFT 2018
100 vini dell'anno - miglior rosso
2017
FALSTAFF 2019
89 p
2016
BIBENDA Fondazione Italiana Sommelier 2018
2016
Castello Monaci

Castello Monaci

Tra ulivi rigogliosi, vigneti e due mari risplende il sole. Alle porte di Salice Salentino trovano spazio i vigneti e la cantina di Castello Monaci, una tenuta i cui tratti si fondono con le linee del magico luogo in cui sorge. Una terra dalle geometrie peculiari e innumerevoli figure che rappresentano la natura, da dove nascono prodotti unici.

Prima volta?

RICEVI

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere promozioni esclusive e novità prodotto. Ottieni subito 10€ di sconto sul tuo primo acquisto!


Questo campo è obbligatorio

*Potrai disiscriverti in ogni momento grazie al link presente in ciascuna newsletter che ti invieremo settimanalmente