Cucinare col vino: spaghetti ubriachi all'Aglianico

Ogni regione ha le proprie ricette con prodotti locali e spesso il vino è un importante coattore. Oggi andiamo a scoprire una ricetta della Basilicata, con saporitissimi ingredienti mediterranei.

L’ Aglianico è un vitigno proveniente, si dice, dalla Grecia. Il nome pare derivare da “Ellenico” ma qui, nelle regioni del Sud ha messo radici e dona vini dalla straordinaria identità e potenza. In Basilicata, e soprattutto nella zona del vulcano Vulture si trova la denominazione più importante e il vino più prestigioso della regione, appunto l’Aglianico del Vulture. Buono da degustare ma anche ottimo aiuto in cucina per preparare ricette originali.

In questa ricetta troviamo anche altri ingredienti che danno un tocco originale ai piatti: la cipolla di Tropea, dallo splendido colore rosso violaceo e dal sapore intenso e dolce; il pane di Matera, una forma di pane dalla crosta dorata e croccante; e il peperone “crusco”, rosso croccante e dal sapore molto definito.

Ingredienti per 2 persone

  • 260 g di spaghetti
  • 120 g di olio Evo
  • 400 ml di vino rosso Aglianico
  • 80 g di caciocavallo
  • 2 cipolle rosse di Tropea
  • 100 g di pane di Matera
  • 1 peperone Crusco

Preparazione

Iniziare dalla cipolla, tagliata a fettine sottili e passata in padella con un po’ di olio qualche minuto, giusto il tempo di farla ammorbidire. Versare lentamente l’Aglianico del Vulture con due cucchiai di acqua e sfumare l’alcol. Abbassare la fiamma e far cuocere per 20 minuti con il coperchio e il fuoco basso. Alla fine frullare la cipolla, fino a renderla cremosa.

Servizio e abbinamento

Il piatto potrebbe essere già pronto così, con il sugo di cipolle per condire gli spaghetti, un perfetto equilibrio fra la dolcezza delle cipolle e la struttura del vino. Ma se volete potete guarnire il piatto e renderlo speciale in questo modo: tagliate a fette il pane di Matera e poi ulteriormente a cubetti, arostirli in padella con un cucchiaio di olio. Procurarsi il peperone Crusco, già fritto, e ridurlo a piccoli pezzi. Infine una volta scolata la pasta, ben al dente, spadellare il tutto: pasta, crema alle cipolle e caciocavallo e impiattare con cubetti di pane e peperone Crusco!

Infine: non dimenticare di abbinare un vino del territorio! Un Aglianico in versione Rosato e ben fresco potrebbe essere una buona opzione, per i mesi più caldi un classico Aglianico DOC o DOCG se preferisci vini dal corpo vibrante!


Facci sapere se ti è piaciuta la ricetta!

Prima volta?

RICEVI

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere promozioni esclusive e novità prodotto. Ottieni subito 10€ di sconto sul tuo primo acquisto!


Questo campo è obbligatorio

*Potrai disiscriverti in ogni momento grazie al link presente in ciascuna newsletter che ti invieremo settimanalmente