CHARTREUSE GIALLA Liquore 130 erbe

€ 37,59

Quantità

[[quantity]]

Liquore prodotto a Voiron, dai monaci certosini con le stesse 130 erbe aromatiche usate per la Chartreuse Verde ma in proporzioni diverse, infuse e distillate in alcol di vino. Si presenta di colore giallo luminoso. Dall’aroma dolce e dal profilo più morbido rispetto alla sorella Verde, si caratterizza per le note di zafferano, uno degli ingredienti della sua antica e segreta ricetta.

Gradazione

43% vol

Formato

Bottiglia cl.70

  • Gradazione
    43% vol

Descrizione

Liquore prodotto a Voiron, dai monaci certosini con le stesse 130 erbe aromatiche usate per la Chartreuse Verde ma in proporzioni diverse, infuse e distillate in alcol di vino.
La Chartreuse Gialla viene successivamente dolcificata con zucchero e miele, lasciata invecchiare per almeno tre anni in grandi botti di rovere francese.

Si presenta di colore giallo luminoso. Dall’aroma dolce e dal profilo più morbido rispetto alla sorella Verde, si caratterizza per le note di zafferano, uno degli ingredienti della sua antica e segreta ricetta.

Da assaporare a fine pasto, oppure come ingrediente per cocktail elaborati e complessi.

Produzione

L’antica ricetta di questo mitico liquore resta avvolta nel mistero. È stata tramandata nei secoli, come memoria di una preziosa e segreta tradizione monastica. È realizzato utilizzando ben 130 diverse erbe e piante, sapientemente raccolte e selezionate dai monaci. Il suo fascino risiede proprio in quest’arte di miscelare, in un armonioso equilibrio, tutte le botaniche, oggi come molti secoli fa, quasi come se il tempo si fosse fermato.

Botaniche

Della ricetta segreta sappiamo solo che è realizzata con alcol, zucchero e 130 botaniche. Le stesse 130 erbe della “verde” vengono dosate in percentuali diverse, infuse e distillate in alcol di vino. La “gialla” viene successivamente dolcificata con zucchero e miele, lasciata invecchiare per almeno tre anni in grandi botti di rovere francese. Si presenta di colore giallo luminoso.

Provenienza

La Chartreuse nacque nel 1605 quando i monaci certosini di Vauvert, nel luogo dove si trova l’attuale Giardino del Lussemburgo, rinvennero un manoscritto con la formula di un elisir di lunga vita. A causa della sua complessità, la ricetta non venne subito prodotta, ma nel 1737, presso la grande certosa di Grenoble, cominciarono a fare uno studio approfondito. Iniziarono quindi la produzione che rimase però limitata alle città vicine di Grenoble e Chambery. La Chartreuse venne elaborata nel 1764; durante la Rivoluzione francese i monaci, volendo conservare la ricetta, la diedero a un farmacista di Grenoble, Liotard. La ricetta tornerà nelle mani dei monaci alla sua morte, nel 1816. I certosini vennero espulsi dalla Francia nel 1903, e la Chartreuse venne prodotta a Tarragona in Spagna fino al 1929, quando ritornò a essere prodotta in Francia, a Fourvoir. Dal 1935, a seguito di una frana a Fourvoirie, il liquore venne prodotto a Voiron dove è situata la più lunga cantina di liquori al mondo, ben 164 metri.

Oggi questo liquore viene elaborato sempre a Voiron, con una miscela di erbe preparata nei due monasteri della Grande-Chartreuse.

Naso

Toni morbidi, con profumi di fiori ed erbe di campo, cenni balsamici e di erbe officinali, sentori speziati e morbidezze mielate.

Palato

Il liquore è complesso ed elegante, con morbide note floreali, balsamiche e speziate. Dall’aroma dolce e dal profilo più morbido rispetto alla sorella Verde, si caratterizza per le note di zafferano, uno degli ingredienti della sua antica e segreta ricetta.

Prima volta?

RICEVI

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere promozioni esclusive e novità prodotto. Ottieni subito 10€ di sconto sul tuo primo acquisto!


Questo campo è obbligatorio

*Potrai disiscriverti in ogni momento grazie al link presente in ciascuna newsletter che ti invieremo settimanalmente